Home > ULTIME NOTIZIE
Indirizzo di Saluto dell'Ambasciatore Li Junhua in occasione della 71esima Festa Nazionale della Repubblica Popolare Cinese
2020/10/01

 

Signore, signori e amici,

Salve a tutti! Oggi celebriamo il 71esima Festa Nazionale della Repubblica Popolare Cinese. A causa del Covid19, non ho avuto modo di incontrarvi di persona, perciò ho deciso di utilizzare un video per condividere con voi il mio sentire.

Il 2020 è un anno storico. La Cina porta a compimento la creazione di una "società moderatamente benestante", realizzando il primo dei due "obiettivi strategici dei due centenari". Il 2020 è anche l'anno in cui la Cina vince la lotta contro la povertà. Il presidente Xi Jinping, nel suo discorso di Capodanno, ha forgiato uno slogan affermando: "quando tutta la popolazione si fa forza e agisce all'unisono, per quante difficoltà si incontrino, comunque si va avanti". Abbiamo fissato gli obiettivi, mantenuto la risolutezza e continuato a procedere incessantemente. Quest'anno gli ultimi 5,51 milioni cinesi diranno addio alla povertà assoluta; il popolo cinese ha raggiunto, con 10 anni di anticipo, uno degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile contenuto nell'Agenda2030 dell'Onu.

Il 2020 è un anno fuori dall'ordinario. La pandemia da Covid19 ha colpito il mondo intero. Sotto la salda e diretta guida del presidente Xi Jinping, la Cina ha intrapreso misure straordinarie contro il Covid19, ha organizzato più di 346 equipe mediche, 40 mila unità di personale medico-sanitario per combattere al meglio e contrastare l'epidemia, salvando vite. La Cina ha prontamente fatto rapporto alla Organizzazione Mondiale della Sanità sulla situazione epidemiologica, ha subitamente condiviso le informazioni in merito alla sequenza genica del virus e ha inviato decine di squadre di esperti medici negli altri Paesi per aiutare a fronteggiare la pandemia e affrontare insieme le sfide. Nel misurarsi con questa situazione di vita o di morte, il popolo cinese ha lottato con coraggio, ha messo la vita umana sopra ogni cosa, si è unito, ha agito nonostante il pericolo di morte, ha rispettato la scienza e messo in campo uno spirito che crede nel futuro condiviso. Tutto ciò ha dimostrato lo spirito e la responsabilità della Cina.

Il 2020 è stato un anno duro e difficile. L'economia mondiale è in recessione a causa del grande impatto del Covid19 che ha subito, le agenzie di rating internazionale prevedono una crescita mondiale in negativo del 5%. Al contempo, sono emerse tendenze unilateraliste ed egemoniche, i rapporti tra potenze si sono fatti sempre più tesi, mettendo il sistema multilaterale in seria difficoltà. Grazie a un approccio multi sfaccettato, l'economia cinese è passata per prima "dal negativo al positivo" e nel secondo trimestre di quest'anno ha visto una crescita del 3,2%, mantenendo nei mesi di luglio e agosto una stabile ripresa. Ci sono buone possibilità che su base annuale l'economia cinese ottenga un valore in positivo. Nel mese di ottobre si svolgerà la Quinta Sessione Plenaria del Comitato Centrale del XIX Congresso del Partito Comunista Cinese che elaborerà il 14esimo Piano Quinquennale nazionale e gli obiettivi di lungo termine per il 2035. La Cina continuerà ad approfondire le riforme, ad ampliare l'apertura, a difendere la pace, tutelare la giustizia e proteggere il multilateralismo insieme a tutte le parti coinvolte e promuoverà la creazione di una comunità umana dal futuro condiviso.

Signore, signori e amici,

Quest'anno è anche l'anno del Cinquantenario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Cina. La cooperazione globale bilaterale a livello politico, economico-commerciale, scientifico-tecnologico e people-to-people vede grandi progressi. Nel marzo scorso, il presidente Xi Jinping ha effettuato una visita di stato in Italia e le due parti hanno siglato il Memorandum d'intesa per la cooperazione sulla Belt and Road, dando un nuovo e forte impulso per la cooperazione bilaterale. Nonostante l'epidemia ha influito sull'agenda degli incontri bilaterali, tuttavia i popoli dei due Paesi si sono aiutati a vicenda, hanno affrontato insieme l'avversità e i loro animi si sono sentiti sempre più vicini e legati. Ad oggi, i due Paesi hanno superato il momento più buio e stanno investendo tutte le energie nella ripresa economica. L'ulteriore sviluppo della cooperazione fattiva è il desiderio comune di entrambe i popoli.

Il rapido sviluppo dei rapporti bilaterali sino-italiani è strettamente legato all'attenzione, alla partecipazione e al contributo di ciascuno di voi, amici. Siamo lieti per ogni risultato ottenuto e grati per il buono che questi hanno portato ai popoli dei due paesi. In un momento importante in cui facciamo tesoro del passato e guardiamo al futuro, continuiamo a portare avanti uno spirito di cooperazione pacifica, apertura e inclusione, apprendimento reciproco e condivisione di esperienze, nel mutuo vantaggio. Promuoviamo insieme la ripresa economica mondiale, stimoliamo il dialogo tra culture diverse, tuteliamo il multilateralismo. Uniamo, dunque, le forze e scriviamo insieme i prossimi cinquant'anni di storia e che siano ancora più gloriosi!

Grazie.

Suggest To A Friend:   
Print